Oltre l'umana vergonga in piena Decadenza.

Flavio Fassio
Foglie Morte - un dipinto realizzato col concept #immateriale arte attraverso la Pittura di Trasformazione by Flavio Fassio
Nell'ultima parte di quella che venne chiamata la seconda Repubblica. Si misero le basi per l'insediamento del nuovo Governo di Salute Pubblica a Larghe Intese. Questo passaggio servì a sovvertire per sempre l'ordine Democratico. La Mafia direttamente rappresentata in Parlamento. Presente sul territorio attraverso le sue diverse forme di milizia armata e violenta. Divenne ufficialmente, padrona assoluta di parte di esso. Così si poté compiere ciò che Forchielli e Co. ebbero a chiamare:

"La Messicanizzazione dell' Italia".

by F.F.



Riporto direttamente dal sito di Forchieli.

#Messicanizzazione dell’Italia

1
Claudio Lippi ha fatto un ritocco molto importante alla rappresentazione di #messicanizzazione che vorrei gli Italiani avessero per capire che cosa ci sta succedendo, grazie Claudio!

In Messico gran parte delle attività anche lecite e non solo illecite scavalcano la burocrazia per esistere e si affidano principalmente al “permesso” concesso da “personalità” locali. Alcune aree del paese sono praticamente off-limits ai funzionari dello stato e sono sotto il controllo di bande di stampo mafioso. Il governo della federazione messicana è generalmente di tipo elitario (o così viene comunque descritto). La gente vive, sopravvive e lavora in una società in cui ha più importanza il rapporto clientelare con figure non istituzionali piuttosto che con i legali rappresentanti dello stato.
Ecco cosa s’intende per “messicanizzazione”: cioè far diventare l’Italia come il Messico, dove se vuoi lavorare non fai un colloquio o non vai dal commercialista, ma ti presenti dal “boss” della tua zona e chiedi il “permesso” e solo dopo passa il Comandante dei Vigili Urbani a controllare se è tutto a posto. Una nazione dove i figli per non sentirsi esclusi, invece che metter su una comitiva del muretto, allestiscono una banda armata per le rapine. Una nazione dove al confine con la Slovenia non ci sono più gli agriturismi, ma i cartelli dell’immigrazione clandestina e se giri per strada rischi di morire in una sparatoria.
Ecco, questo è il tipo di Italia che paventa Forchielli e questo è il tipo di Italia che la UE sogna che diventiamo.
La UE serve per permettere a un numero limitatissimo di persone di fare la bella vita a discapito di tutte le altre: serve per drenare capitali per coprire le perdite di un sistema bancario e borsistico gestito da idioti. Alla UE serve una massa di poveri che permettano di evitare l’inflazione per permettere a un gruppetto di individui inutili di mantenere una propria posizione elitaria sul quadro mondiale. Hanno scelto i paesi a sud del continente per diventare la massa di poveri di cui hanno bisogno.
Siccome noi italiani siamo inclini a costituirci in gruppi di supporto e sostegno (fin dai tempi del Papa Re e dei Borbone) che comunemente chiamiamo “mafia”, Forchielli prevede che pur di sopravvivere alla povertà indotta, faremo ricorso all’illegalità diffusa, tramite un sottobosco (bande organizzate, corruzione, mercato nero, forme illegali di scambio) che è già presente nella nostra cultura e che viene meno solo in situazioni di benessere diffuso (se già lavori e stai bene non hai bisogno di rubare; se non trovi lavoro e non hai futuro ritieni che non hai molto da perdere).

Alfio Fissavo
Ready born Critic & Curator


Alfio Fissavo

Sono da quindici giorni in un'isoletta Venti miglia nautiche a Sud-Est di Giava, ospite di una mia amica. Sono collegato con il mondo civile solo da questo collegamento satellitare che ieri mattina mi ha recapitato l'ultimo lavoro del Pittore di Trasformazione. (Foglie Morte). Corredato dall'articolo di Forchielli. Credevo fosse un refuso a prima vista. Guardando meglio ho iniziato a intuire che sono da considerarsi assolutamente un tutt'uno come un unico corpo d'arte.

In particolare il Pittore di Trasformazione, che ho sentito per verificare le mie idee, sottolineava la necessità di fare uscire l'opera sul suo Blog, il giorno dopo l'ufficializzazione del voto in Sicilia.

Quasi a comporre un Trittico dice il Pittore di Trasformazione, che su questo ha molto insistito. Ora siamo qui a ragionare cercando di portare una logica congruente, nell'analisi dei molti riferimenti che un'opera di questo genere richiede.

Inanzi tutto il titolo: Le Foglie Morte.

Siamo nel periodo delle foglie morte, sono infatti d'ieri, le due fotografie dall'account #Instagram del Pittore di Trasformazione che documentano effettivamente il 6 Novembre 2017 questo stato d'animo.


 



Tutta la costruzione dell'opera è incentrata sulla decadenza. Questo tema si confronta con i risultati delle Elezioni Regionali Siciliane nelle quali due aventi diritto su tre non sono andati a Votare. Nell'opera visiva si inserisce il discorso citato e riportato con tanto di Link al blog di Forchielli. Una lenta "Decadenza" quindi che permette la costruzione di quello che è il soggetto dell'opera dipinta dal pittore di Trasformazione:

Il Governo di Salute Pubblica a Larghe Intese. (Foglie Morte) Decadenza - Elezioni Siciliane Risultati - Due su Tre Astenuti - Forchielli pensiero sulla "Messicanizzazione dell'Italia".

Ecco gli elementi.

Il sottile cambio di colore.

Non so se avete avuto modo d'osservare il fatto dei due colori un'azzurro cielo è un azzurro leggermente più carico, più sporco da un certo punto di vista. Questi sono i due colori molto simili, con cui l'opera è costruita nei vuoti negli spazi o verrebbe da dire nei territori, dove l'analisi di Forchielli si avvera.

Questa struttura che come un castello, una grata, una rete, copre e delimita pezzi di territorio. Assoggettati ormai al suo potere. Il parallelismo cromatico con l'articolo della "Messicanizzazione dell'Italia è assolutamente evidente.

Questa è Arte Iperreale Contemporanea Applicata e grande pittura concettuale. Nella struttura una scritta:

"Un nuovo concetto immateriale arte c'è. 
La pittura di trasformazione vi sorprenderà"


Si esce dall'opera attraverso il QR Code che punta al Canale YouTube del pittore di trasformazione. @flavio fassio

Bene, vi ho dato gli elementi per proseguire nell'analisi, in modo autonomo. Io adesso torno a occuparmi delle mie attività su questo pezzo di paradiso, che non sono molte, ma anche se poche, gradevolissime.

Un caro abbraccio a tutti e non dimenticate di selezionare Subscribe pulsante in alto a questa pagina e iscrivervi al canale YouTube del pittore di Trasformazione, Ciao da A.F. 



Nel caso fossi curioso d'arte.

Ciao, dopo avere inventato una nuova tecnica, la Pittura di Trasformazione, ho realizzato il "Quadro Liquido" e sono partito con il progettare e ideare una nuova Opportunità Estetica, alla quale ho dato il nome di - #immateriale arte.
Usa il pulsante Condividi e seguimi sui vari Social dove la mia arte è presente. Qui sotto sono tutti elencati.

Google+ Badge